Skip to content

La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo

10 maggio 2010

Titolo Originale: The Time Traveler’s Wife
Autore: Audrey Niffenegger
Anno: 2003

Non si tratta della classica storia d’amore.

Clare ed Henry sono destinati a stare insieme, in un tempo o nell’altro. La specificazione è dovuta al fatto che Henry ha un difetto genetico che lo costringe a viaggiare nel tempo in modo casuale, creandogli una serie infinita di problemi.

Questo libro ha totalmente ribaltato la mia idea del tempo, molto simile a quella mostrata in The Butterfly Effect (un battito di ali di farfalla può creare un maremoto nell’altro emisfero) e di Fringe (“There’s more than one of everything”). Insomma, sono sempre stata una fautrice del libero arbitrio e dell’homo faber fortunae suae, mentre qui è tutto ribaltato: puoi fare tutto quello che vuoi ma il destino sa già il suo corso, e non c’è niente in grado di fermarlo. Il tempo è quasi circolare, molto vicino all’eterno ritorno di Nietzsche se vogliamo proprio dirla tutta.

Io lo trovo un pensiero particolarmente angosciante, non so voi.

Si tratta comunque di un libro bellissimo, nel quale al valore della storia si aggiunge anche un modo di scrittura perfetto, che cambia con il crescere dei personaggi, di cui si vede tutta la vita. Unico appunto: qualche lacrimuccia ci scappa, quindi se siete in vena di cose solo romantiche, o semplicemente allegre, è il caso che mettiate da parte questo libro per un po’.

VOTO: 9

Clare, voglio dirti di nuovo che ti amo. Il nostro amore è stato il filo che mi ha guidato nel labirinto, la rete di sicurezza sotto il funambolo, l0unica cosa reale in questa mia strana vita di cui mi sia potuto fidare. Stasera sento che il mio amore per te ha più spessore di me nel mondo: come se potesse permanere dopo la mia dipartita e circondarti, tenerti, stringerti.

15 commenti leave one →
  1. 10 maggio 2010 09:33

    Altro libro da aggiungere all’infinita wishlist! Sembra molto in stile Donnie Darko (riguardo al tempo dico)

    • 10 maggio 2010 09:36

      Ho visto il film, ma sinceramente non ho fatto il collegamento.. Potrebbe esserci un minimo di affinità ma è proprio piccola!

  2. Sanasun permalink
    10 maggio 2010 09:48

    Meraviglioso questo libro *___*

  3. glamorousideoflife permalink
    10 maggio 2010 10:19

    Ok, anche io l’aggiungo alla mia lista infinita di libri da leggere! (:
    Guarderò se c’è in biblioteca, così al massimo lo prenoto subito! Mi ispira veramente tanto..

    • 10 maggio 2010 10:26

      Prova a vedere!
      Io l’avevo cercato lì ma ancora non c’era essendo abbastanza recente.. L’ho trovato però scontato alla Mondolibri, quindi l’ho preso subito ^_^
      (mi pare che abbia un prezzo più basso anche su ibs.it se ti interessa!)

  4. glamorousideoflife permalink
    10 maggio 2010 10:36

    Trovato in biblioteca (: è disponibile subito, quindi penso sarà la mia prossima lettura!

  5. phrantastica permalink
    10 maggio 2010 15:20

    Molto bello, mi è piaciuto anche ‘un’inquietante simmetria’ sempre della niffenegger!

    • 10 maggio 2010 15:31

      Non l’ho letto!
      Di cosa parla?

      • phrantastica permalink
        11 maggio 2010 15:36

        E’ un po’ strano, parla di due gemelle che non si parlano da anni, ma alla morte una di loro lascia in eredità alle figlie gemelle dell’altra un appartamento a Londra, l’unica condizione è che ci abitino per almeno un anno prima di decidere se venderla o meno… Non è questo gran capolavoro ma mi è piaciuto moltissimo, è dolce.. Prova a laggerlo🙂

  6. 10 maggio 2010 19:43

    Ah, ho letto questo libro almeno 6 volte- il film mi ha un po’ deluso ma non era male nemmeno quello. Ogni volta che lo rileggo trovo nuovi paragrafi dove piangere!

    • 11 maggio 2010 15:37

      Ero intenzionata a vedere anche il film infatti, ma volevo aspettare di finire prima il libro ^_^

  7. glamorousideoflife permalink
    8 luglio 2010 11:08

    Ho finito di leggerlo! Dovevi avvertirmi sulla pagina dove smettere di leggerlo in pubblico😀
    Ero in metropolitana e trattenevo a stento le lacrime! E’ veramente bellissimo, soprattutto perché non è la classica storia romantica e stucchevole.
    Adesso voglio vedere anche io il film. Già sono delusa dal titolo però..possibile che noi in Italia dobbiamo sempre cambiare il titolo, mettendone uno che è pure ridicolo? “Un’amore all’improvviso” sembra una classica commedia romantica, di quelle che leggi sull’elenco dei cinema e dici “Sarà la solita storia pallosa” e non ci vai.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: