Skip to content

The Insider: Aly in Modernland

12 aprile 2010

Seconda intervista ad una fashion blogger, che questa volta vede protagonista la vincitrice del mio personale sondaggio riguardante In Denim We Trust. Senza ulteriori inutili introduzioni vi lascio a quello che lei stessa ha scritto!

THE BLOGGER


NOME
Corinne
NICKNAME
LadyB
BLOG
http://Alyinmodernland.blogspot.com
UN PO’ DI TE:
Sono di Roma,ho 21 anni,ho inizato a scrivere il mio blog pochi mesi fa,dopo aver abbandonato la mia vecchia piattaforma dove parlavo di me e ironizzavo su ciò che accadeva durante il giorno.Il mio nuovo blog non si discosta molto da questo,la sola differenza è che ho scelto di indirizzare i temi sul mondo della moda,che è una delle tante passioni che mi impegnano nel tempo libero,quando non sono sommersa di studio e di libri di Medicina,la facoltà che frequento ( la più lontana anni luce forse dalle passerelle di una sfilata!).

THE STYLE


LO DEFINIRESTI: Uguale solo a se stesso,in continua evoluzione,mai esagerato,focalizzato magari su un dettaglio o su un accessorio particolare.
NON BUTTERAI MAI:

– un paio di leggings lavorati in pizzo di quando mia madre era giovane,uno dei pochi accessori scampati alla sua furia di pulizie da cambio stagione.
– una borsa di Fendi,il mio primo vero affare vintage
– un ciondolo di quando ero bambina

NON COMPRERAI MAI:

– un paio di zoccoli tanto attesi per questa ss 2010
– una minigonna troppo “mini”
– un paio di scarpe estremamente alte,importabili,pericolose e inadatte alla mia statura!

HOT:

– anelli grandi e con pietre
– smalti dai colori pastello
– smoky eyes non necessariamente in nero

NOT :

– calze color carne
– abiti in poliestere esageratamente colorati e con fantasie troppo optical
– gonne a ruota,a vita troppo alta e troppo floreali effetto bambola

INSPIRATION

ICONE DI STILE

-Barbie ( sembrerà un po’ assurdo,ma non esiste personaggio che abbia inciso più di lei sulla nostra generazione )
-Lauren Conrad
-Hilary Duff

BLOGGER

Kenza
Voe
Style Scrapbook

STILI DA EVITARE

-l’effetto Barbie di Paris Hilton
-la rigidità di Victoria Beckham ( pur avendo lei un gran gusto )
-gli eccessi di Rihanna

TOTO MUST PRIMAVERA/ESTATE 2010

ABITI
shorts colorati e t-shirt in fantasie navy,abiti floreali o nei toni sabbia,tortora,crema e cipria.
SCARPE
gladiators borchiati o ballerine di giorno,scarpe alte,con plateu e in cuoio la sera.
ACCESSORI
foulard nei toni pastello,portati attorno al collo in primavera,legati attorno ai capelli in estate.
GIOIELLI
numerosi bracciali colorati,portati assieme a capi basic.

INSIDER

In questi giorni si è tanto discusso a causa delle parole di due fashion blogger, una più celebre (Chiara Ferragni) l’altra un po’ meno (Giulia di Starbucks&Coffee) le quali affermano che ormai le fashion blogger sono un gradino più in alto dei giornalisti. Cosa ne pensi, da “nuova leva” di questo mondo mediatico?
Sicuramente alcune fashion blogger sono davvero talentuose,ma non credo che la figura in se e per sè possa essere messa al pari dei giornalisti.Credo piuttosto che scrivere un blog possa rappresentare un punto in più da aggiungere ad un curriculum magari già completo di basi fondamentali per competere con il mondo dell’editoria,come l’uso corretto dell’italiano,la conoscenza dell’inglese e soprattutto le competenze tecniche per poter parlare di moda.Se non si hanno almeno metà di questi requisiti,non ha neppure senso accostare le due figure,e la fashion blogger resta una dimensione a sè di ragazze che amano la moda e la condividono in rete,come è giusto che sia. Bisogna anche dire che non tutti creano un blog per sedere dietro la scrivania di una Miranda Presley dell’editoria,così come non tutti coloro che scrivono blog di cucina mirano a diventare chef per esempio.Non bisogna forzare il binomio fashion blogger-giornalista,se qualcuna ha questo sogno nel cassetto e davvero merita,è certo che riuscirà a farsi strada anche senza l’ufficiale riconoscimento dei media.
Se ti chiedessero di scrivere per una testata di moda, da di chiudere in cambio il blog, cosa faresti?
Ma più che mai non saprei cosa scrivere, farei solo una pessima figura! Non ho nessuna competenza nel settore. Non so nulla di storia della moda,non saprei riconoscere un abito di lino da uno di chiffon,meglio lasciar fare a chi di dovere. Come detto prima, studio medicina e scrivo solo per hobby. E’ vero che vige il detto mai dire mai,ma dovrebbero combaciare troppe cose,e io non sono una grande organizzatrice.
Spesso nei fashion blog noto che l’uso dell’inglese piuttosto che dell’italiano sia preponderante. Nel tuo invece l’italiano c’Ë, e a differenza di altre Ë perfetto (complimenti!). Come mai questa scelta?
L’inglese è il mio tallone d’Achille.Sono stata un paio di mesi negli Stati Uniti,il mio ragazzo è persino italoamericano,tuttavia non credo di avere quella padronanza della lingua che serve per poter scrivere correttamente bilingue. Avrei potuto postare i concetti in maniera semplice,ma così ne avrebbe risentito anche la versione in italiano.Non volevo sentirmi limitata in questo,a volte mi piace usare aggettivi un po’ strani e frasi inventate sul momento,inoltre non volevo affidarmi ai traduttori on line che si sa fanno un pò di testa loro,così ho preferito evitare,almeno fino a quando non sarà davvero necessario.

THE QUOTE

Lo stile è avere coraggio delle proprie scelte, e anche il coraggio di dire di no. È trovare la novità e l’invenzione senza ricorrere alla stravaganza. È gusto e cultura.
Giorgio Armani

7 commenti leave one →
  1. 12 aprile 2010 10:20

    Bella&brava questa ragazza. Mi è piaciuto il suo modo di rispondere, è intelligente, sincera e semplice. Tant’è che ora vado a sbirciare nel suo blog – potenza della comunicazione bene usata! – di moda.

    • 12 aprile 2010 10:22

      Sono piaciute molto anche a me le risposte, anche perchè è stata molto modesta e ha risposto chiaramente senza troppi fronzoli ed eccessi!

  2. 12 aprile 2010 12:57

    che carina mi è piaciuta tanto!Molto semplice! Se ti interessa fai un saltino nel mio blog!!

  3. 12 aprile 2010 13:31

    Che bella ragazza!

  4. 13 aprile 2010 16:25

    Sono completamente d’accordo!

  5. 14 aprile 2010 12:39

    Adorabile, è vero che la semplicità è sempre la carta vincente! E lei è anche molto intelligente!

  6. lesh permalink
    30 gennaio 2011 20:18

    ciao cara!
    che bella intervista ,sei molto carina🙂
    ps ma quei leggings di pizzo dove li hai presi?servono a una mia amica!
    spero mi risponderaaaaaiiii
    bacione

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: