Skip to content

Cronaca fiorentina

7 aprile 2010

Su richiesta di Ale mi sono messa d’impegno, e ho fatto una cernita delle foto di Firenze, per raccontarvi un po’ di questo weekend pasquale. Evidentemente con le cernite non sono poi così brava però, perchè sono costretta – per la prima volta – ad usare il tag “more”. Per vedere tutto il post quindi cliccate qui sotto!

Il primo giorno (sabato 3) come potete vedere la giornata era splendida. Nonostante un po’ d’arietta col giubbino si stava bene, e il sole dava la possibilità di fare delle bellissime foto. (certo, con un’obiettivo migliore avrei deciso io cosa mettere a fuoco, ma pazienza). Il nostro albergo si chiamava Grand Hotel Mediterraneo, e si trovava sul Lungarno. Prossimamente vi farò una “recensione” anche di quello, stile trip advisor.

Trattandosi del weekend pasquale ovviamente abbiamo dovuto rinunciare ad entrare in un sacco di posti, come gli Uffizi, il Duomo ed il Battistero. Se non altro li abbiamo visti dall’esterno, e si tratta comunque di edifici spettacolari. Peccato non poter essere saliti sulla cupola del Brunelleschi, è una di quelle cose che mi son rimaste fisse in testa grazie alla prof. di arte del liceo, che era veramente molto precisa. (mi ricordo ancora tutto!)

In tutto ciò ho cercato anche di acculturare il mio uomo, grazie al mitico City Book, datato 1996 (fantastico il telefonino pubblicizzato sulla copertina), opera del Corriere della Sera. Non erano grandi informazioni, ma l’essenziale c’era.

A pranzo ci siamo fermati in un baretto (Il Cucciolo) in centro, che vi consiglio caldamente: hanno un sacco di focacce, pizzette, sfoglie e snack vari, veramente buone e a prezzi bassissimi, soprattutto tenendo conto dei posti intorno.

Il secondo giorno come potete vedere non abbiamo avuto la stessa fortuna in fatto di meteo: nuvole e pioggia tutto il giorno. Tenete conto che le mie adorate All Star in pelle devono ancora asciugarsi! ç_ç Questa comunque è la vista dal Ponte Vecchio.

Per la serie “siamo degli idioti” ecco come ci siamo divertiti nei Giardini di Boboli, tra uno scroscio di pioggia e l’altro:

Non so perchè ma mi diverto troppo a fare in vacanza foto nella stessa posa delle statue. Problemi seri eh.. I giardini comunque erano bellissimi, e la vista che si godeva da lassù veramente imperdibile. Peccato solo per il brutto tempo, che ci ha costretti ad una visita di corsa.

L’ultimo giorno è stata la volta di San Miniato al Monte, dentro al quale per altro non sono potuta entrare, perchè avendo un cervellino che funziona benissimo come mi sono vestita? Ovviamente con gli shorts. Ce ne vuole eh..

E con questo è tutto. Vi lascio solo con un quesito, che M. ha continuato a porsi (e a pormi) per tutto il viaggio: com’è che i fiorentini sono considerati tra i più allegri d’Italia, mentre a Firenze abbiamo visto solo facce cupe e tristi?

2 commenti leave one →
  1. haila permalink
    7 aprile 2010 12:57

    E’ tutta colpa di Ceccherini e Pieraccioni…il fiorentino tipo che gira per il centro è inca**ato nero e smadonna contro i turisti che girano in blocchi anti-sfondamento.(btw spero di non essere stata una di quelle facce… XD)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: