Skip to content

Nana

29 marzo 2010

Purtroppo i manga giapponesi in Italia (a differenza che in Giappone) sono catalogati come cose da bambini o ragazzine che di testa non sono cresciute troppo.

Io sono una di quelle persone che i manga li amano, se poi l’autrice è Ai Yazawa entro in estasi completa, perchè ha concepito dei capolavori del genere. Ogni volta che la leggo mi sembra quasi di avere davanti una Banana Yoshimoto fumettista, ma con un tocco di ironia in più. Sarà per le atmosfere malinconiche, i riferimenti punk o i continui flashback.

La serie che sto seguendo al momento è per l’appunto sua, e si intitola Nana, ovvero sette, ed è stata anche trasmessa in versione animata l’anno passato su Mtv (l’unica rete per altro che propone anime più adulti e soprattutto non censurati come in Mediaset o Rai). E’ la storia di due ragazze dallo stesso nome, Nana per l’appunto, decisamente diverse tra loro, ma che per cause di forza maggiore si ritrovano a vivere insieme. E’ così che nasce tra di loro un’amicizia a volte forse malsana, a cui si intrecciano amori, tradimenti, lotta per il successo, il tutto sulle note di musica punk.

Purtroppo ora la serie è sospesa (dopo un’avvenimento shock peraltro >.< lacrime a non finire!) a causa della salute dell’autrice.. Chissà quando riusciremo a vedere un altro volume in Italia..

Annunci
2 commenti leave one →
  1. Fior di Loto permalink
    24 giugno 2010 14:03

    Bellissimo Nana!
    Per non parlare dei libri di Banana Yoshimoto…il mio preferito è l’abito di piume.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: