Skip to content

18 marzo 2010

La fede, come l’orario dei treni, è in sostanza un fatto di organizzazione del tempo. Nella stazione ferroviaria l’imponente orologio rotondo color avorio segna con i suoi rintocchi il trascorrere delle diverse ore della vita umana. Il treno parte a orari precisi. C’è una sola partenza prima di mezzogiorno: vi salgono coloro che hanno interiorizzato un sistema di fede quand’erano ancora bambini. C’è poi un treno che parte nel pomeriggio, e trasporta i passeggeri inquieti dell’adolescenza. Dopo questo bisogna attendere fino a sera. Solo allora, quando i primi insistenti rimorsi fanno capolino nella vita delle persone, e ci si rende conto dell’impossibilità di riparare agli errori del passato; quando anche i nidi più solidi iniziano a vacillare, e intervengono le prime serie complicazioni di salute, il treno parte per la terza volta. Per motivi ignoti, i passeggeri di questo treno salgono a bordo solo all’ultimo minuto. Quindi, all’approssimarsi della mezzanotte, dopo seri interventi chirurgici e quando il confine tra la vita e la morte si è ormai fatto labile, partono altri due treni, uno di seguito all’altro.

Si dà il caso che questi siano i più affollati. Senza fare sosta in nessuna stazione, essi vanno direttamente a Dio sull’espresso del pentimento e della contrizione. A differenza dei passeggeri diurni, quelli notturni, per non rischiare di perdere l’ultima possibilità, si presentano sul binario anche troppo presto. Quindi, dopo una lunga attesa che si conclude quando l’orologio suona la mezzanotte e il cerchio si chiude, da questa folla brulicante si distacca e resta indietro solo un pugno di irriducibili atei.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: