Skip to content

Anche Chiambretti!

5 marzo 2010

Mi ero ripromessa di non parlarne più, ma come non farlo questa volta? Mi concedo un ultimo round. (Mi sento molto Zeno Cosini e le sue ennesime “ultime sigarette” oh gosh!)

Ebbene, qualche sera fa, più precisamente il 4 marzo, il Chiambretti Night ha invitato in puntata la “fashion blogger” più amata e odiata d’Italia. La più famosa, da quanto dice lei stessa. (poi guardando le classifiche risulta che hanno molte più visite Pigchic e Shopaholiche, di cui peraltro faccio parte, ma chi siamo noi per giudicare?). Detto in tutta sincerità? In un primo momento Chiambretti mi è scaduto tantissimo. Poi però guardando la puntata… (purtroppo solo i primi 5 minuti, perchè questo è ciò che offriva YouTube. Se qualcuno la trova intera non esiti a mandare il link!)

La bella bionda entra, incespica un po’ sui tacchi, si fa prendere in giro da Chiambretti perchè a quanto pare a baciato in bocca la Barton. Si, la povera Mischa Barton, passata da Olivia Wilde a lei ahahah😄 Scherzi a parte, torniamo seri. L’outfit era una cosa abbastanza indimenticabile: tema cavallerizza targato Frankie Morallo, tra cui le scarpe qui sopra, bellissime no? =_=” Fantastica la scena in cui Chiambretti interroga la Barton, chiedendole se metterebbe mai un paio di scarpe simili: “Mmm…maybe..maybe yes”. Chiambretti: “E’ proprio vero che il mondo va a rotoli.”

Prima di questa scena però, un insieme di catastrofici commenti, degni dell’italiano (e della competenza) di un ragazzino delle scuole medie, non di una laureanda in Legge, e tanto meno di una persona che si definisce una “via di mezzo tra gli stilisti e il consumatore finale”.  Dal “Mi piace la parte sopra” al “Questo mi piace perchè è corto”, passando dal dire alla Barton che un vestito (un Missoni) la ingrassava, è stata una debaclè in piena regola. Mischa Barton che peraltro per poco non si addormentava. Certo, quelle poche volte che non guardava la signorina di Cremona con l’aria di chi si chiedesse perchè era lì.

A quanto pare supportata anche dalla seconda parte dell’intervista in cui le gaffe (tra le quali ha spiccato quella su McQueen, morto qualche settimana fa) non sono di certo mancate.

Concludo con un piccolo appunto, fatto notare anche da altre anti-ferragnine: non trovate il video e le foto decisamente differenti? Piccolo aiutino di Photoshop?

In ultimo il commento migliore su YouTube, di Reccesvindo:

Oltre che esperta di moda è una grande oratrice.
Cioè, praticamente, nel senso, non so se mi spiego.
Non mi stupirei se avesse il portafoglio di Hello Kitty.

babba bia

Image © The Blonde Salad
10 commenti leave one →
  1. 5 marzo 2010 11:27

    Credo che The Blonde Salad sia semplicemente “pompata” da amici giornalisti potenti: il suo non è un vero successo popolare in rete (e democratico).

    io la trovo un pò sciapa e semplicemente viziata.
    un saluto

    • 5 marzo 2010 11:32

      Solo un po’? Io direi anche di più!
      Comunque sul fatto del suo successo popolare (in rete) avevo parlato.. c’è un sacco di gente che non la può vedere, ma altrettanta che la idolatra dalla prima all’ultima foto, senza un minimo di senso critico.

      Ho paura putroppo però che per un po’ dovremo abituarci a vederla comparire da ogni parte..

  2. 5 marzo 2010 11:38

    Come solito in Italia facciamo sempre le cose alla ca***o e anche il fenomeno dei blogger che è un fenomeno, a mio avviso, positivissimo diventa una presa in giro colossale, una stupidaggine da Studio Aperto impersonificata da pseudo veline con troppi soldi.

    • 5 marzo 2010 11:49

      Stesso pensiero mio. Che poi va bene, non si parla dei blogger in generale ma delle fashion blogger. Posso capirlo, in fondo siamo nel pieno delle varie settimane della moda in giro per il mondo.
      Però, io dico, tra tutte le fashion blogger, devi scegliere la più sciacquetta, che in quanto a stile personale è zero? Senza contare le opinioni che dovrebbe dare. Ne hai mai letta una nel suo blog? Io no, a parte i classici “questo mi piace” “questo mi piace tanto”. Commenti che anche una bambina delle elementari fa.
      Ce ne sono tantissime altre che riescono a fare un discorso critico, sensato, e con un senso. E non se la tirano così.
      Basta vedere chi ha scelto DonnaModerna tra le sue “vallette” della fashion week.. hanno mai nominato lei? No. Si vede che hanno ragionato di più..

      • beatrice permalink
        22 marzo 2010 12:02

        Miss malboro hai ragione… si sta per laureare in legge alla rinomatissima Bocconi ed ha la proprietà di linguaggio di una bambina di 13 anni…mi stupisco che sappia anche l’inglese!!!

  3. 5 marzo 2010 11:53

    vi dico solo che il ragazzo fa marketing..ha tra gli amici di twitter un sito di marketing per i nuovi sistemi (la rete). Sarà mica soltanto una trovata del ragazzo da vero bravo Bocconiano diligente?!

    • 5 marzo 2010 11:58

      Anch’io avevo notato..
      Se è così tanto di cappello comunque, una laurea in marketing che per una volta vale! Non è da tutti riuscire in una cosa del genere, chissà quanti ci provano..

  4. 5 marzo 2010 12:15

    Bleah.

Trackbacks

  1. Articolo 21 - Accidiosa V

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: