Skip to content

“Quella stronza del mio capo”: un mix di altri romanzi

29 dicembre 2009

Prendete la madre invadente di I love shopping (Sophie Kinsella), il capo completamente fuori di testa de Il diavolo veste prada (Lauren Weisberger) e il marito praticamente perfetto di Ti ricordi di me (sempre Kinsella), migliorate un po’ lo stile della scrittura ed ecco il risultato: Quella stronza del mio capo.

Un libro adatto a qualche pomeriggio di vacanza, e molto probabilmente anche ad una trasposizione cinematografica, ma nulla di più. La storia è sempre quella: perde il fidanzato e il lavoro, si mette a lavorare per una direttrice tanto geniale quanto spietata, e trova l’amore. Nulla di nuovo all’orizzonte quindi.

Pollici alzati per la scrittura però, che è un po’ più frizzante di quella della Kinsella, e decisamente meglio strutturata di quella della Weisberger, il cui stile per i miei gusti è troppo asciutto e scarno.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: