Skip to content

Università e Trenitalia: accoppiata vincente

19 dicembre 2009

Sabato mattina, ore 4.40: mi sveglio perchè la bora è talmente forte che devo mettermi il cuscino sulla testa per non sentire rumore. Ore 5.30: niente da fare. Cosa cavolo succede? Guardo fuori dalla finestra e c’è un paesaggio apocalittico: bora (più di 100km/h secondo l’Osmer), neve e pezzi di ghiaccio che si alzano dalla strada per il vento formando piccoli mulinelli.

Temeraria alle 8 esco di casa, prendo i 2 autobus che mi separano dall’università (ovviamente entrambi in ritardi, ma è già un bene che fossero passati) e mi piazzo davanti all’aula del professore con il quale devo sostenere un esame. Che poi, chi è che si mette a fare esami di sabato mattina?? Tralasciamo. Passa mezzora, passa un’ora, e il prof., notoriamente puntualissimo non si presenta. Alè! E meno male che abita in centro..

Sempre in mezzo alla bufera torno in appartamento, chiedendomi se riuscirò mai a tornare a casa, a due ore di treno da qui. Chiamo il numero verde di Trenitalia, e la cosa più utile che sanno dirmi dopo qualche balbettio è di chiedere al personale della stazione. Allora invece che farmi mezzora di bus chiamo direttamente lì. Morale della favola? Sono riusciti a dirmi che il treno di 2 ore prima doveva ancora arrivare, e che per gli altri chissà..vieni qua e aspetta e spera.

E meno male che questo è quello che aveva dichiarato stamattina Trenitalia al Corriere della Sera:

L’eccezionale ondata di maltempo che imperversa sull’intera Europa e che grava ormai da diverse ore sull’area centro settentrionale del nostro Paese sta condizionando la regolare circolazione ferroviaria [..] Tale situazione potrà rendere necessarie modifiche alla normale programmazione dell’orario e delle fermate. Il personale di Trenitalia presente nelle principali stazioni fornirà tempestivamente alla clientela le necessarie informazioni su tali eventuali modifiche.

Poveretti neanche loro sanno cosa succederà..

One Comment leave one →
  1. Federico permalink
    1 gennaio 2010 13:22

    ahah… se non lo sanno nemmeno loro allora è grave 😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: