Skip to content

Tumblarity: come sopravvivere

6 ottobre 2009

Una volta c’era Tumblr. Poi arrivò la tumblarity.

E dire che era così rilassante una volta Tumblr. Lo aprivi, guardavi quello che postavano gli altri, aggiungevi tutto quello che ti pareva, basta che piacesse a te. Ma ora no.

Ogni volta che apro guardo quel piccolo numerino sulla destra, che sale e scende a suo piacimento, e per quanto voglia convincermi che non mi interessa, invece mi interessa eccome. E’ così, l’uomo è fatto per la sfida.

Oltretutto per capire come funzionasse ci ho messo un bel po’.. ed ecco le conclusioni a cui sono arrivata. Sale se:

  1. Si posta molto spesso
  2. Si postano contenuti diversi (immagini, citazioni, testo..)
  3. Aumentano i followers
  4. Ai nostri post viene dato il like (il cuoricino) oppure vengono ribloggati
  5. Postiamo contenuti “nostri” anzichè ribloggare altri
  6. Quasi in contraddizione col punto sopra aggiungiamo dei following e diamo il like ai loro post, soprattutto se si tratta di utenti alti in classifica

Scende invece se:

  1. Per qualche giorno non entriamo nel sito (lì praticamente va a zero)
  2. Reblogghiamo troppi post di altri invece di postarne di nostri
  3. Perdiamo followers
  4. Molti utenti hanno una grande attività quel giorno, rendendoci piccoli piccoli piccoli..

Orbene, questo è ciò che ho capito, spero vi sia stato utile😉

Ah, e per la cronaca il mio Tumblr è questo: http://littlev.tumblr.com

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: